Come sgrassare il brodo

Dopo aver eseguito quanto segue mi sono reso conto dell'accanita persistenza del grasso filtrato sull'acciao inox del mio lavello. Al pensiero che ciò potesse accadere anche all'interno delle mie arterie da quel momento ho evitato i grassi come la peste!

Come fare per: 

...sgrassare il brodo.

I metodi sono sostanzialmene due:

  1. quello più lento consiste nel travasare in un contenitore di vetro il brodo (dopo averlo filtrato da carne, pollo, pelle, ossa e vegetali) e metterlo in frigo durante la notte. Alla mattina il grasso si presenterà come una crosta solida e potrà essere facilmente rimosso con un mestolo forato.
  2. il secondo è più pratico ed immediato: basta filtrare interponendo al colino per brodo un canovaccio da cucina bagnato con acqua molto fredda e poi strizzato. Tutte le impurità del brodo e il grasso verranno trattenuti dal canovaccio.
Suggerimenti: 

Per chiarificare ulteriormente il brodo:

versare un albume nella pentola, sbattendo con una frusta, poi rimettere la pentola sul fuoco facendo bollire finché non apparirà in superficie una schiuma in cui sono inglobate tutte le impurità. Dopodiché filtrare di nuovo.

Ritratto di Mario Rossi
Autore: 
Lunedì, Agosto 25, 2014 - 17:31
Tipologie di consigli: 

Vuoi ricevere sulla tua email ogni nuova ricetta?

Utenti on-line

Attualmente ci sono 0 utenti collegati.